Deprecated: Function set_magic_quotes_runtime() is deprecated in /var/www/vhosts/zombi.indivia.net/htdocs/bologna/textpattern/lib/txplib_db.php on line 14
BO-LAND OF THE LIVING DEAD: I nostri soldi alla chiesa
Internazionale | Idiozie | Spazi | Preti | Bologna | News Digitali | Foto | Audio | MAPPA | Mail
BO-LAND OF THE LIVING DEAD

pubblicato il May 22, 03:41 PM
I nostri soldi alla chiesa

L’otto per mille alla chiesa cattolica? Certo, ma non per soccorrere i poveri e i bisognosi, come la pubblicità della CEI dice alla TV con la musichetta di Mission ma per pagare profumatamente avvocati e risarcire le famiglie delle vittime di abusi sessuali!

FORSE UN BUON MOTIVO PER SMETTERE DI DARGLI ANCHE SOLO UN CENTESIMO A QUESTI
PERVERTITI? No direi che i motivi sono molti!

L’ammontare della cifra intascata dal Vaticano all’anno con l’8 per mille è di circa un miliardo di euro. Somma questa che non è certo destinata a opere di bene figuriamoci! La stessa CEI dichiara che solo il 20% finisce a sostenere i poveri, il resto va nelle tasche di chiese e vescovi per questioni, diciamo, di culto inoltre il meccanismo di finanziamento è volgarmente una truffa: l’articolo 37 della legge di attuazione dice che ‘in caso di scelte non espresse da parte dei contribuenti, la destinazione si
stabilisce in proporzione alle scelte esposte² e siccome in Italia ci sono ancora una quantità sterminata di cazzoni (circa 85%) la chiesa ottiene la maggioranza.
Ora, a questi già troppi soldi, lo Stato, le regioni, le province e i comuni gliene danno altri nei modi più disparati:
478 milioni di euro per gli insegnanti di religione (il meraviglioso operato liberista di quell’imbarazzante e grottesco nanetto, al secolo Silvio Berlusconi, ha creato ‘5.507 posti per l’insegnamento della religione cattolica e li ha immessi tutti di ruolo permettendo successivamente di passare ad altre cattedre, mentre ci sono insegnanti precari con famiglia a carico, quelle che piacciono a Casini e Giovenardi, che continuano a fare la fame, quella
vera!);
258 milioni per finanziare le scuole cattoliche;
44 milioni per le 5 Università cattoliche (come se gli studenti non pagassero delle tasse d’iscrizione nonché rette astronomiche!);
25 milioni per la fornitura dei servizi idrici della città del Vaticano (ma vi rendete conto? Guardate che non è una battuta!);
20 milioni per l’Univeristà Campus Biomedico dell’Opus Dei;
8 milioni per i buoni scuola degli studenti delle scuole cattoliche;
9 milioni per il fondo di sicurezza sociale dei dipendenti vaticani (come se io chiedessi dei fondi sociali alla Germania per i dipendenti dell’InPS, per intenderci e tutto questo ha del grottesco!);
9 milioni per la ristrutturazione di edifici religiosi;
8 milioni per gli stipendi dei cappellani militari (modello Bagnasco, quindi fascisti vestiti da preti che predicano la guerra! Cioè come al solito predicano la morte, la sventura, il dolore, il sacrificio ovviamente degli altri, dei giovani in prima linea, mentre loro a mangiare come dei maiali in lussuose e prestigiose stanze vaticane);
7 milioni di previdenza del clero;
5 milioni per l’ospedale di Padre Pio a San Giovanni Rotondo (ma non era un impostore mafioso? Ah già: adesso fa i miracoli nel senso che adesso fa comodo alla Chiesa perché può guadagnare anche su quello). Pare poi, ma anche questa sarà una maldicenza, che la chiesa possegga 90.000 immobili (solo a Roma, su ‘0 immobili, 4 sono del Vaticano e questo l’ha detto Travaglio da Santoro, che mascalzone!).
E’ inoltre incomprensibile il fatto che siano esenti dalle imposte dei fabbricanti, sui terreni, sul reddito delle persone giuridiche, sulla compravendita, sul valore aggiunto (IVA) e sull’ICI.

PER CAPIRCI, SE LA CHIESA NON AVESSE TUTTI QUESTI PRIVILEGI CHE LA DESTRA (DA MUSSOLINI A BERLUSCONI) E LA SINISTRA (DA TOGLIATTI A PRODI, PASSANDO PER BERTINOTTI ­ il rivoluzionario dalla erre moscia e le giacchette di cachemere, che chic!) LE HANNO CONCESSO PER RUFFIANAGGINE E QUESTIONI DI POTERE, NOI POTREMMO AVERE LE TASSE DIMEZZATE SI’, AVETE CAPITO BENE: NOI POTREMMO PAGARE META’ DELLE TASSE

Ma, volete sapere come la chiesa spende parte di questi soldi? Un solo e unico esempio a compendio del video che ormai viaggia da giorni su molti siti e che ha sputtanato completamente questa istituzione che non ha fatto altro nei secoli dei secoli che ³crimini contro l’umanità²: la chiesa cattolica statunitense ha pagato dal ‘950 ad oggi ’,06 miliardi di dollari per risarcimenti a più di ‘’.500 vittime di preti pedofili e almeno 378 milioni sono stati sborsati solo negli ultimi 3 anni. Ricordate i casi dei preti pedofili di Boston? Ebbene, la Diocesi si è accordata per un risarcimento di 85 milioni di dollari a 552 vittime.

Bella cifra, vero? Chissà quanti ospedali avrebbe potuto costruire Gino Strada, che se fossimo stati in un vero paese civile avremmo difeso sopra ogni altra cosa! Con quei soldi, quante vite che si sarebbero potute salvare, quanti uomini avremmo potuto aiutare a non morire come mosche schiacciate da un sistema perverso?!

Invece la chiesa, grazie anche alle pubblicità televisive, con la magica complicità di un soave piffero che aleggia note della famosa colonna sonora di Mission, capolavoro di Ennio Morricone (sanno cogliere bene come intenerire il cuore degli italiani, questi pubblicitari compiacenti!) il denaro proveniente della NOSTRE TASSE, guadagnato con fatica e sacrifici, lo raccoglie anche per risarcire le vittime dagli abusi sessuali dei suoi ministri. Chi non coglie in tutto questo l’orrore della nostra società, l’orrore che le religioni impongono all’umanità, è già morto. Allora fate voi

Paolo Pedote

P.s.: le cifre sono vere, capito? Si trovano su Internet in un quantitativo
sterminato di siti.